Attenzione alle novità per il Reddito di cittadinanza

L’Inps ha comunicato che per il mese di febbraio, l’erogazione del Reddito di cittadinanza avverrà in base a un particolare calendario.

In seguito alla pubblicazione delle rilevazioni sulle persone che hanno trovato lavoro dopo aver percepito il Rdc (circa 40 mila), e dopo il giro di vite sui controlli, arrivano novità per i beneficiari del Reddito di cittadinanza.

l’Inps e le Poste italiane, anche in questo mese adotteranno un preciso calendario in base al periodo della presentazione della domanda.

Gennaio è stato un mese caotico

A causa dell’obbligo di certificazione dell’Isee, l’erogazione a gennaio era arriva entro il 31 con un poco di ritardo.
Per chi ha presentato domanda a marzo 2019 arriverà ora l’undicesimo pagamento, per chi ha fatto richiesta ad aprile, il decimo, per maggio il nono e così via, fino ad arrivare alla seconda ricarica per quelli che hanno presentato domanda entro il 31 gennaio 2020.

Le erogazioni a febbraio

Sempre dall’Inps arriva comunicazione che per il mese di febbraio, la mensilità del Reddito di cittadinanza verrà accreditata per chi ha fatto richiesta tra marzo 2019 e gennaio 2020 in data 27 febbraio o entro la data limite del 29 febbraio, ultimo giorno del mese.

La situazione cambia per chi ha fatto domanda entro febbraio 2020. Il primo accredito sulla card non avverrà prima del 15 marzo 2020.

Per le domande presentate entro il 29 febbraio

Dopo la verifica dei requisiti da parte dell’Inps, arriverà ai richiedenti una comunicazione dello stesso Inps, entro il 15 marzo 2020. Se la domanda sarà accolta, a partire dal 15 marzo i beneficiari verranno contattati da Poste tramite sms o email e saranno invitati a ritirare la carta con il primo importo già caricato presso uno specifico ufficio postale, che sarà indicato nella comunicazione.

La sospensione dell’erogazione

L’Inps aveva richiesto l’aggiornamento dell’Isee, entro il 31 gennaio. Attenzione quindi per chi non avesse ancora provveduto. A gennaio circa 69 mila pagamenti del Reddito di cittadinanza sono stati sospesi, per il mancato aggiornamento dell’Isee.
La sospenzsione continuerà anche per febbraio se la propria posizione non è stata aggiornata.
Va comunque specificato che si tratta solo di una sospensione non di annullamento del beneficio e come si provvederà a produrre l’aggiornamento Isee, l’erogazione sarà immediatamente riattivata.

Pubblicato da Giorgio Consolandi

Giorgio Consolandi – Romano di nascita, apolide per istinto. Impegnato ideologicamente per il sociale, sento forte da sempre il dovere del perseguimento della giustezza e la difesa dei deboli. Contrasto con ogni mezzo i soprusi, sebbene consapevole che il concetto di società perfetta, rimarrà utopico. Ateo, perché rifiuto il concetto di creatore, pongo l’uomo al centro dell’universo e lo rendo responsabile delle sue scelte. Mi interesso di politica poiché credo sia necessaria una visione ampia di tutte le attività umane e della regolamentazione di esse, sono tuttavia consapevole della fallibilità e dell’imperfezione della politica, più che disilluso, continuo ad essere un sognatore, e lotto perché i sogni si concretizzino. La scrittura come forma espressiva del pensiero ed il pensiero come strumento motore della scrittura mi inducono a raccontare le mie analisi personali, le critiche, le esaltazioni, le allucinazioni ed i miraggi che la vita mi infligge senza compassione e senza chiedere permesso. Se cade il mondo io non mi sposto, cerco invece, in un esercizio vano e disperato, di trattenerlo ancorato alla logica ed alla ragione, al sentimento ed all’amore, ma sono sempre più solo. Sostengo ed attuo la difesa degli animali, la loro tutela contro inutili sofferenze ed abusi. Sono figlio degli anni ’60 e ne porto addosso le emozioni e le pulsioni che la mia generazione ha ricevuto. Ho coscienza di far parte di un segmento storico, giudicato con impietosa severità da chi ci succede. La mia generazione ha prodotto contraddizioni morali, etiche, religiose e anche sociali, ma ha determinato la crescita del Paese. I miei J’accuse sono sassi gettati nel lago, lo so che qualcuno è sempre pronto ad accodarsi alla lotta, ne sono convinto!